Nato a Buenos Aires, Argentina nel 1950. Si laurea in Scultura presso le Accademie di Belle Arti di Buenos Aires e Carrara, dove ha avuto come maestri Aurelio Macchi e Floriano Bodini. Ottenendo  per due anni una Borsa di Studio per perfezionare la tecnica del marmo e della pietra  arriva a Carrara, città dove risiede e lavora tuttora.

Fin dall’inizio sviluppa una forte passione per il taglio diretto. I suoi materiali preferiti saranno sempre la pietra o il legno, spesso abbinati a metalli o al colore. Nei primi anni ottanta  comincia ad esporre  e a realizzare opere di grandi dimensioni in Italia e nel sud della Francia.

                                                                                                               

Nel 1984 dà vita ad una serie di sculture improntate all’idea e al tema del ”muro”.Questi “muri di pietra” si presentano  trafitti da feritoie ed in molti casi incrostati di altri materiali come legno, metallo e dal colore, diventeranno una delle caratteristiche peculiari della sua opera. Negli anni successivi ha vissuto diversi periodi artistici.

 

 L’ultima fase del suo lavoro è incentrata su di una personale rivisitazione del tema dell’ex-voto e su di una originale riflessione sul simbolismo del totem e del giardino. Una idea di scultura che, nel richiamarsi al pensiero primitivo e nel proporre figure “magiche”, ha le sue radici nella antica concezione della scultura come “arte propiziatoria”. 

In queste opere convivono l’amore per la materia grezza naturale e il desiderio di segnarla con interventi estremamente tecnologici.

 

Tra le mostre di scultura nei principali paesi europei a cui partecipa:

Biennale di Arese a Monza, Scultura d’Immagine nella certosa di Calci a Pisa, Skulpturen a Ingolstadt in Germania, la IV Biennale di Scultura dello Skironio Museum ad Atene, la VII Biennale del Bronzetto di Ravenna, il Premio Ternate, Un luogo della scultura alla Accademia di Belle Arti di Carrara. Ambiente marmor, Galleria Berge, Berlino; Un Arcipelago indicativo, Palazzo Datini, Prato; Idiomi della scultura contemporanea, Sommacampagna; Ausonia, Centro di Sarro, Roma; Rien ne va plus, Castello di Lagopesole, Potenza; Premio Sulmona; Scultura Italiana al Centre Croix Baragnon, Toulouse; Formen fur Europa, Syke; Orizzonte

delle mutazioni, Novorganismo, Catania; La  radice classica, La Fornace, Cambiano; Minimi Ingombri, Galleria Nuvole, Palermo; De Carrara a Medina, Medina del Campo, Valladolid;  Accademie Roma – Milano, Città di Colonnella, Scultura e Natura,  Bassum., “Specchio della memoria” alla Chiesa del suffragio 

a Carrara, Incontro d’arte sudamericana  al Palazzo Mediceo di Seravezza, Torano giorno e notte, Carrara, ai piedi del monte, Torano, Travel box Marmo -macchine a Marina di Carrara.  

Dal 1996 insegna scultura nelle Accademie di Belle Arti , (Accademia Albertina di Torino, l’Accademia di Brera di Milano, di Palermo, Catanzaro e Venezia. Attualmente insegna Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara  

Selezione di mostre personali

 

1985 – Casa Argentina di Cultura. Roma.

1987 – Galleria Villa Pellizari. Querceta. Lucca.

1987 – Galleria Banelli. Trieste.

1989 – Tre strade nella Scultura. Galleria Cesarea. Genova.

1991 – Galleria Atelier. Carrara.

1994 – Pensiero Pietrificato. Oberon Club. Livorno.

1997 – Piccole Eresie. Palazzo dei Priori. Volterra.

2005 -  Le pietre della memoria.Galleria Mirionima

            Macerata.

2007 – Sculture. Galleria MXM Arte. Pietrasanta

2007 – La via scolpita. Museo Ugo Guidi. Forte dei Marmi

2008 – Il mondo del marmo. Castello dei Vicari. Lari

2009 - Ideogrammi tridimensionali. Torre Malaspina. Fosdinovo

2011 - Pietre d'animo. Galleria MXM Arte, Pietrasanta

 

Opere in spazi pubblici

 

In Francia: Place Albaieti, Digne Les Bains; Comune di Bron, Lyon; Comune di Forcalquier, Provence; Comune di Aubagne, Marseille; Giardini di Fontanil,Grenoble; Comune di Pouget Rostang.

In Spagna: Parco internazionale della scultura  Valle de Hecho. Huesca

In Germania: Chartre Strasse, Syke; Castello di Freudenburg, Bassun.

In Giappone:  Hureai Park, Otsuki, Shikoku; Hathioji City, Tokio.

In Grecia: Polichronopoulos Museum

In Taiwan: Giardini di Hualien .

In Romania: in Rosia Montana.

In Italia: Palazzo Comunale di Fanano, Modena; Comune di Castel del Rio, Imola;  Comune di Mistretta, Messina; Museo di Scultura di Bronte, Catania; Comune di Acqui Terme; Comune di Campo Maggiore, Potenza; Comune di Girifalco, Catanzaro; Comune di Lari, Pisa;  Pubblica Raccolta di Gallarate; Memorial di Santa Giulia, Palagano, Modena; Biblioteca Comunale di Comiso; Comune di Teulada; Comune di Trani; Terme di Chianciano.